Alberto Petranzan è il nuovo numero uno della Federazione nazionale degli agenti e rappres

Alberto Petranzan è il nuovo presidente di Fnaarc, la Federazione nazionale degli agenti e rappresentanti di commercio aderente a Confcommercio, che conta 110 associazioni territoriali e 60mila associati. Petranzan, 44 anni milanese, è stato eletto dall'assemblea svoltasi in Confcommercio Milano. "Innanzitutto un ringraziamento ad Adalberto Corsi, presidente che per tanti anni ha guidato con successo Fnaarc nazionale in molti passaggi importanti per la nostra categoria. Tra i miei obiettivi – spiega il neopresidente– vi è certamente l'attenzione a come arrivare preparati al futuro rinnovo degli accordi economici collettivi degli agenti e rappresentanti di commercio tenendo conto del nuovo scenario in cui la nostra categoria opera". "Parallelamente - afferma ancora Petranzan - dobbiamo avere grande attenzione all'evoluzione della professione dell'agente di commercio: studieremo, ad esempio, l'impatto e le opportunità che potrà offrire l'e-commerce". "Altrettanta attenzione – conclude – verrà rivolta da Fnaarc ai giovani: a chi, in questi anni, si appresta ad intraprendere questa nostra splendida professione, ricca di opportunità, ma anche di difficoltà, soprattutto nella fase di avviamento".


Editoriale del Presidente Arcangelo Galante

Il lamento è diventato il percorso privilegiato della nostra comunicazione. I problemi non possono essere affrontati lamentandosi e basta. Spesso chi si lamenta contribuisce attivamente ad alimentare il clima di negatività che pervade la nostra società. Anche le famiglie e gli ambienti di lavoro sono permeati da questo vezzo. Bisogna riportare la fiducia, la responsabilità e la competenza al centro delle nostre vite private e professionali. Egregi colleghi, “VIETATO LAMENTARSI” , l’incipit preso in prestito dal cartello che PAPA FRANCESCO ha appeso sulla porta del suo studio. Ho voluto iniziare con questo monito proprio perché sono all’inizio del secondo mandato come Consigliere Nazionale della FNAARC, la più importante associazione di categoria degli agenti di commercio. E come Presidente della FNAARC della provincia di Cuneo sono orgoglioso di quanto fatto in questi anni , abbiamo fatto bene ma non benissimo, infatti vietato lamentarsi è rivolto a tutti quei colleghi della provincia che hanno pensato di non partecipare al voto per la prima elezione diretta del consiglio di amministrazione dell’ente previdenziale degli agenti di commercio ENASARCO, e a tutti i colleghi che non hanno partecipato al convegno tenutosi a Alba il 14 Ottobre dove tra i relatori, c’erano i massimi esponenti di ENASARCO, FNAARC e della Camera del Commercio di Cuneo. Se poi penso che in provincia di Cuneo al Registro Imprese della CCIAA siamo iscritti quasi 2.000 Agenti di Commercio, mentre nei sindacati di categoria siamo poco più di 400 iscritti, ecco che il vietato lamentarsi va scritto a caratteri cubitali. Nell’occasione ho enunciato i problemi che pesano sulle tasche della categoria a partire dall’Irap, al costo del gasolio e delle autostrade, alle difficoltà in certi casi di arrivare con l’auto presso gli esercizi dei clienti a causa delle ZTL, al massimale di detrazione dell’auto, la pressione fiscale ed altro ancora. Molto interessante è stata l’esposizione del Vice Presidente Persiani sullo stato della Fondazione Enasarco, sia quella inerente allo stato finanziario sia sulle novità recenti e future, che la nuova governance in solo 1 anno dal suo insediamento ha messo in atto. Non da meno il messaggio del Presidente Corsi nel quale invita la categoria a far parte del sindacato per essere sempre più numerosi al fine di contare di più sui tavoli delle trattative con le istituzioni e con le mandanti. Il Dott. Marco Martini Segretario Generale della Camera di Commercio di Cuneo, ha invitato la categoria ad informarsi presso le sedi dell’istituto sui vari bandi e corsi sul digitale messi a loro disposizione. Mentre Pedranzan, come responsabile delle prestazioni Enasarco, nonché nuovo Presidente Nazionale FNAARC eletto il 17 Novembre a sostituire il Presidente Corsi, ha sottolineato la scarsa conoscenza da parte degli iscritti all’Istituto a tutto quanto esso offre oltre alla pensione integrativa tanto che le cifre stanziate per ogni singola prestazione vengono solo utilizzate al 50/60%. Mentre il Consulente Legale della FNAARC nazionale Paolo Petriello ha intrattenuto i presenti sui casi del ritardo nell’incassare le provvigioni e nei peggiori dei casi essere coinvolti in fallimenti che purtroppo sono aumentati e colpiscono la categoria a causa della interminabile crisi economica. Vorrei iniziare come se fosse il secondo tempo di un incontro di calcio, vorrei giocare in squadra e unire tutte le nostre entità per rafforzare la nostra associazione e con il lavoro e amicizia risolvere i problemi della nostra categoria. A tutti i Colleghi, associati e non, rivolgo un invito a recarsi per qualsiasi dubbio o problematica agli uffici FNAARC presso le Ascom-Confcommercio della provincia di Cuneo, aderendo alla più grande ASSOCIAZIONE degli AGENTI e RAPPRESENTANTI di COMMERCIO, sottoscrivendo la tessera FNAARC. “Le menti e i paracaduti funzionano solo se si aprono” Albert Einstein A Voi e alle vostre famiglie BUON NATALE


RICHIESTE AI CANDIDATI IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI POLITICHE DEL 4 MARZO 2018

“MAGGIORE ATTENZIONE ALLA CATEGORIA” In vista delle prossime elezioni in programma il 4 Marzo prossimo per il rinnovo del Parlamento, la F.N.A.A.R.C della provincia di Cuneo ha predisposto il seguente documento politico di giusta rivendicazione per la categoria degli Agenti e Rappresentanti di Commercio da consegnare a tutti i candidati di qualsiasi fazione politica. La Fnaarc è una Federazione che nel suo spirito e statuto desidera dialogare con tutte le parti politiche in egual misura, nell’esclusivo interesse della categoria. La F.N.A.A.R.C., a livello nazionale rappresenta 60mila Agenti di Commercio sui 250.000 imprese presenti sul territorio nazionale, mentre in provincia di Cuneo rappresenta 700 operatori di categoria sui 2.227 iscritti al REC della CCIAA: . L’opera degli Agenti di Commercio è fondamentale per la politica economica visto che intermediano circa il 70% del PIL e risorsa fondamentale per lo sviluppo delle piccole e medie imprese del nostro Paese. Gli Agenti di Commercio intermediano rapporti commerciali tra aziende e sono quindi dei contribuenti affidabili (difficilmente evasori) in ragione del fatto che tutte le operazioni commerciali sono documentabili e tracciabili. Inoltre in questi ultimi anni di crisi la loro opera ha contribuito in modo importante ad essere degli ammortizzatori economici per le proprie mandanti, subendo ritardi nei pagamenti delle provvigioni e sostenendole con attività non direttamente collegabili al contratto di agenzia. La categoria, con il proprio lavoro ha contribuito e continuerà a contribuire allo sviluppo delle imprese mandanti e dell’economia nazionale creando così, grazie allo sviluppo, creare nuove opportunità di lavoro. per tutti i suoi associati e per tutta la categoria chiede al Governo che vengano affrontati e risolti i seguenti punti: PERTANTO LA F.N.A.A.R.C. CHIEDE A NOME DEI PROPRI ASSOCIATI E DI TUTTA LA CATEGORIA CHE IL PROSSIMO GOVERNO AFFRONTI E RISOLVA I PUNTI SOTTO RIPORTATI. “MAGGIORE ATTENZIONE ALLA CATEGORIA” 1. IRAP – definire per Legge cosa s’intende per autonoma organizzazione, una precisazione che determini i criteri di assoggettabilità per gli agenti di commercio che varrebbe anche ad eliminare un’inutile proliferazione di cause. Oggi il 90% degli agenti paga l’Irap anche se non dovuta. 2. AUTOVETTURA - aumento del valore di deducibilità ai fini fiscali L’attuale valore massimo di deduzione di euro 20.658,00 più Iva (per un totale di 25.822,84), bloccato dal 2004, non trova più contestualizzazione nei nuovi costi d’acquisto di auto sicure, affidabili e eco-sostenibili in grado di sostenere un intenso utilizzo. 3. GIOVANI – riduzione della contribuzione INPS all’inizio dell’attività di agenzia Si richiede la riduzione dei contributi previdenziali INPS in allineamento al regime fiscale “dei minimi”. Tale provvedimento darebbe modo ai neo agenti di affrontare il periodo di avviamento dell’attività caratterizzato da molte spese e ricavi quasi nulli. 4. IVA – no all’aumento L’aumento dell’aliquota IVA ordinaria al 25%, ove confermata per l’1 gennaio 2019, penalizzerebbe il settore del commercio e riporterebbe il Paese in piena recessione. 5. AUTOSTRADA A33 – Ultimazione dell’ultimo tratto Attualmente le strade sia la SS 231 che la SP 7 sono due arterie molto trafficate e pericolose. Inoltre quando verrà aperto il nuovo ospedale Alba-Bra quest’ultima sarà sicuramente impraticabile. 6. AREE ZTL – difficoltà per gli Agenti Rappresenti con campionario al seguito In molti centri abbiamo difficoltà ad avvicinarci alla localizzazione dei propri clienti, con notevole perdita di tempo e rischio di subire furti. Gli Agenti di Commercio F.N.A.A.R.C., parte propositiva del Paese, chiedono maggiore attenzione alle loro esigenze e si dichiarano disponibili confronti costruttivi. Il Presidente nazionale Alberto Petranzan Il Presidente provinciale Cuneo Arcangelo Galante


NO ALL'AGGRAVIO DI COSTI NELLA GESTIONE DELL'ACQUISTO DI CARBURANTI

Raccolta firme a sostegno del documento “NO ALL'AGGRAVIO DI BUROCRAZIA E DI COSTI AMMINISTRATIVI NELLA GESTIONE DELL'ACQUISTO DI CARBURANTI” Dal 1 Luglio 2018 la “carta carburante” non avrà più nessun valore. L’acquisto del carburante dovrà essere certificato dalla fattura elettronica quindi attraverso un pagamento tracciabile. Ad oggi non sono state emesse norme attuative, per questo sono stati intrapresi dei colloqui con il Ministero dell’Economia e delle Finanze per far sì che l’introduzione della fattura elettronica non comporti aggravi burocratici ed economici per gli Agenti di Commercio. Per dare più forza alla nostra ferma posizione Fnaarc indetto una raccolta firme a supporto della nostra richiesta. La raccolta firme è solo cartacea presso tutte le Associazioni territoriali FNAARC. La raccolta firme avrà termine il 30 Aprile p.v. Gli uffici Fnaarc Bra presso la sede Ascom Bra in via Euclide Milano sono come sempre a completa disposizione per sostenere l'iniziativa e per fornire tutte le informazioni.


Fattura elettronica per acquisto di carburanti: siamo sulla strada giusta

Il Sole 24 Ore del 15 Marzo riporta a tutta pagina ampio riferimento ai tavoli tra tecnici dell’amministrazione finanziaria e rappresentanti delle Associazioni di Categoria che puntano a regolare ed agevolare, attraverso norme attuative precise, l’emissione della fattura elettronica per l’acquisto di carburanti che entrerà in vigore il 1 Luglio p.v. Al tavolo tecnico del 22 Febbraio u. s. Fnaarc ha partecipato congiuntamente a FIGISC (Federazione Italiana Gestori Impianti Stradali Carburante) condividendo l’eventuale utilizzo di “POS intelligenti” o carte finalizzate al riconoscimento dell’utente allo scopo di semplificare automatizzando l’emissione della fattura elettronica. A tal proposito, Fnaarc ha proposto ad Enasarco la realizzazione di una "tessera sei servizi" che preveda il suo utilizzo anche a questo scopo. Siamo sulla strada giusta per l’accoglimento delle nostre richieste. Continueremo quindi a mantenere rapporti di dialogo con il Ministero dell'Economia e delle Finanze presenziando a tutti i futuri incontri. E’ necessario proseguire con il coinvolgimento di tutta la nostra base associativa che anche attraverso l’iniziativa della Raccolta Firme può far sentire la propria voce.


ARCANGELO GALANTE CAVALIERE AL MERITO

E' un forte valore simbolico e morale quello di cui si fa carico il titolo di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Republica Italiana (OMRI), alla cui testa figura il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella. Quest'ultimo, con la compresenza del Presidente del Consiglio incaricato, si occupa della firma del decreto concedente l'onoreficenza, avvenuta in data 27 dicembre, ricorrenza della promulgazione della Costituzione. Riconosciuto come il più alto ordine nazionale, l'OMRI è "destinato a dare una particolare attestazione a coloro che abbiano speciali benemerenze verso la Nazione.", come sottolinea la "Legge 3 marzo 1951, n. 178", che ne ufficializza l'istituzione nella medesima data. Un titolo, insomma, rivolto a coloro i quali si sono gradualmente resi portatori di meriti straordinari. Questo è, infatti, Arcangelo Galante, presidente FNAARC della provincia di Cuneo ed esponente ASCOM di Bra. E' in quel di Cuneo che il signor Galante è stato ornato del titolo di cavaliere dal prefetto Giovanni Russo, e dalla sindaca braidese, Bruna Sibille, in occasione del 2 giugno 2018, nonché 72° anniversario della repubblica italiana, quasi a rimarcare la singolarità dell'evento. Le prime parole di ringraziamento sono spese nei riguardi della moglie, Rita, che con il suo amore ha sempre costituito un sostegno quotidiano nei suoi confronti fondamentale, della sua famiglia e dei suoi cari. Inoltre quella che scaturisce da un conseguimento simile è, senz'altro, innanzitutto meritata soddisfazione personale, che deriva in primis dalla costante umiltà, generosità e perseveranza dimostrata, ovvero virtù di cui il cavalier Galante è un lampante esempio e base irrinunciabile per i mirabili risultati professionali ottenuti nel corso degli anni.


Persone fisiche: guida alla dichiarazione dei redditi, anno d’imposta 2017

Persone fisiche: guida alla dichiarazione dei redditi, anno d’imposta 2017 L’Agenzia delle entrate ha pubblicato la circolare n.7 del 27 aprile 2018, recante: ”Guida alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche relativa all'anno d’imposta 2017: spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, a detrazioni d’imposta, crediti d’imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione e per l’apposizione del visto di conformità”. Con la circolare in esame l'Agenzia delle Entrate ha fornito importanti indicazioni per la corretta compilazione della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche relative all'anno di imposta 2017. La suddetta circolare affronta numerosi argomenti che non consentono una trattazione esaustiva. Pertanto, per gli opportuni approfondimenti in ordine alla corretta compilazione della dichiarazione, invitiamo a visitare il sito dell’Agenzia delle entrate www.agenzientrate.it. Come sempre gli uffici FNAARC rimangono a disposizione per ulteriori informazioni a riguardo.


FIGISC E FNAARC SU OBBLIGO FATTURAZIONE ELETTRONICA CESSIONE CARBURANTI: PROROGARE ENTRATA

Figisc e Fnaarc, pur condividendo lo spirito del provvedimento che introduce la fattura elettronica per il rifornimento di carburante e confermando la collaborazione a questa iniziativa di contrasto all’evasione fiscale, auspicano una proroga dei termini e propongono una partenza a “doppio binario” fino a gennaio 2019. L’obiettivo è quello di dare modo agli impianti di distribuzione stradale e agli agenti di commercio di prepararsi adeguatamente per gestire al meglio questa rilevante innovazione tecnologica, senza gravare in termini di operatività veloce sia sull’utenza privata sia su quella d’impresa. Dal prossimo 1° luglio, per le cessioni di benzina e gasolio utilizzati come carburanti per autotrazione, non potrà più essere usata la scheda carburante, ma scatterà l’obbligo di emissione della fattura elettronica per gli impianti di distribuzione carburante. Secondo la Figisc-Confcommercio – Federazione Italiana Gestori Impianti Stradali – e Fnaarc – Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio associata a Confcommercio, questo provvedimento, previsto dal comma 917 dell’art. 1 della Legge n. 205/2017, creerà enormi difficoltà operative perché, interessando una platea di milioni d’imprese grandi e piccole, a fronte di circa 21mila stazioni distribuite sul territorio nazionale, verrebbe congestionata l’attività degli impianti, soprattutto in un periodo, quello dell’esodo estivo, con inevitabili criticità anche per gli automobilisti. Analoga preoccupazione viene espressa dalla Fnaarc – Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio associata a Confcommercio, che ricorda come giornalmente sulle strade italiane si muovano oltre 250mila agenti di commercio, percorrendo, secondo un’ultima indagine statistica della Federazione degli Agenti, 1milione e 500mila chilometri ogni anno con un conseguente notevole utilizzo di carburante. Dal 1° luglio quindi, con l’abolizione della “carta carburante”, tutte le stazioni di servizio in Italia dovranno essere pronte a gestire un incremento esponenziale della fatturazione che, oggi, riguarda invece solo alcune specifiche transazioni verso taluni soggetti passivi IVA. Un aggravio che non potrà nemmeno giovarsi degli attuali sistemi tecnici di produzione e validazione di ogni singola e-fattura, anche quelli tecnologici attraverso “app”, che prevedono tempi difficilmente conciliabili con l’operatività delle stazioni carburanti.


Fatturazione elettronica per l'acquisto di carburanti: il Governo ha accolto la richiesta

Fatturazione elettronica per l'acquisto di carburanti: il Governo ha accolto la richiesta di proroga al 1° Gennaio 2019 Scongiurato lo sciopero di oggi dei benzinai. Ieri è stata finalmente accolta la nostra richiesta, congiuntamente alla Figisc con cui abbiamo lavorato in sinergia in queste ultime settimane, di prorogare l’introduzione della fatturazione elettronica per l’acquisto di carburanti al 1 Gennaio 2019. È stato di conseguenza revocato lo sciopero di 24 ore dei benzinai che sarebbe dovuto scattare ieri sera. La decisione è stata presa dopo le rassicurazioni del Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio sul rinvio della fatturazione elettronica prevista per il prossimo primo Luglio. In queste ore al Ministero dell'Economia stanno scrivendo la norma che entrerà nel “decreto dignità" e renderà effettiva la proroga. “Siamo soddisfatti del risultato ottenuto che ha sicuramente evitato grossi disagi alla nostra categoria” afferma il Presidente Alberto Petranzan, “ringraziamo l’On. Squeri per l’impegno profuso onde evitare una possibile paralisi del sistema. Come Agenti di Commercio F.N.A.A.R.C. chiediamo comunque che la gestione della fatturazione elettronica per l’acquisto di carburanti non porti aggravi di burocrazia o costi ulteriori. Come sempre siamo disponibili a dare il nostro contributo al Ministero per la definizione di questa nuova modalità di pagamento e a valutare qualsiasi iniziativa il Governo vorrà intraprendere in un’ottica di dialogo e confronto costruttivo anche con la categoria dei benzinai, affinché la macchina operativa della fatturazione elettronica possa funzionare al meglio” Attendiamo nelle prossime ore l’emanazione del "decreto dignità" per capire se le modalità di pagamento resteranno quelle in vigore o verrà introdotto il pagamento tracciabile anche in presenza della carta carburante. Vi terremo aggiornati.


CONVENZIONE FNAARC CUNEO E UNIPEGASO BRA

La Federazione Nazionale Associazione Agenti e Rappresentanti di Commercio della provincia di Cuneo (FNAARC) e l’università telematica Pegaso, sede di Bra, hanno firmato mercoledì 27 giugno presso la sede UniPegaso Bra a Palazzo Mathis, una convenzione quadro mirata allo sviluppo di progetti di carattere formativo e accademico, all’incremento e alla valorizzazione dell’aggiornamento professionale degli agenti e rappresentanti all’interno delle aziende e del mondo professionistico in generale. Nella moderna società della conoscenza e ancor più nell’ambito delle organizzazioni economiche del territorio, la formazione continua, le competenze, la cultura d’impresa e le esigenze d’innovazione rappresentano una necessità fondamentale, prioritaria e irrinunciabile – sottolinea il presidente provinciale di Fnaarc Arcangelo Galante. La formazione accademica, per il suo il suo approccio interdisciplinare e complesso, fornisce cultura ad elevato contenuto di conoscenza. Riteniamo pregnante la modalità telematica di studio che rende possibile ai nostri associati frequentare corsi universitari anche senza presenza fisica in aula. Gli agenti associati a Fnaarc provincia di Cuneo hanno pertanto diritto a uno sconto del 33% se già iscritti in passato all’università, del 66% per coloro che si iscrivono all’università per la prima volta. Inoltre i familiari neodiplomati (18/20 anni) possono usufruire del 66% di sconto, tra l’altro detraibile ai fini fiscali del 19%. Invitiamo pertanto gli agenti ad associarsi a FNAARC presso i nostri uffici provinciali dislocati sul territorio. “L’Università Telematica Pegaso e Fnaarc Provincia di Cuneo – aggiunge il direttore della sede d’esami Pegaso di Bra, prof. Carmine Maffettone – hanno obiettivi comuni nell’ambito della ricerca, della formazione e della promozione culturale in genere, in attuazione della responsabilità sociale del sapere, cui partecipano con elevato ruolo. Collaborando, intendono trovare sintesi e traduzione alle molteplici istanze di formazione – che a più livelli vengono rappresentate – creando le migliori condizioni possibili di accesso e fruizione, nella consapevolezza che la cultura costituisce l’humus della società ed il volano per l’accesso al mondo delle professioni. È nostro interesse avviare questo rapporto per sviluppare collaborazioni nella ricerca, nella didattica, nell’aggiornamento e formazione professionale, anche con convenzioni di questo tipo”. Per ogni informazione contattare le sedi territoriali FNAARC CUNEO, http://www.fnaarccuneo.it via Amedeo Avogadro 32 tel. 0171.437111. Per informazioni sui corsi di laurea: UniPegaso sede di Bra (Via Principi di Piemonte n.15), mail infosedebra@unipegaso.it tel. 0172.414862.


VERIFICA DINAMICA DELLA PERMANENZA DEI REQUISITI REA (Repertorio Economico Amministrativo)

Recentemente gli Agenti e Rappresentanti di Commercio hanno ricevuto una PEC dalla Camera di Commercio Industria Agricoltura nella quale richiede la verifica dinamica della permanenza dei requisiti REA (Repertorio Economico Amministrativo). La Legge n. 204/85 e il Decreto M.I.S.E. del 26.10.2011, prevedono che la Camera di commercio debba effettuare, ogni 5 anni, la verifica della permanenza dei requisiti necessari per lo svolgimento dell'attività di agente e rappresentante di commercio. Pertanto se sono trascorsi almeno 5 anni dalla data di inizio attività o aggiornamento della posizione RI/REA dell’Impresa, risulta necessario inviare al registro imprese della Camera di commercio, mediante la procedura telematica “ComUnica”, la seguente documentazione: MODALITA’ DI TRASMISSIONE DELLA PRATICA - Mod. I2 compilato nella sezione "Dati impresa", cliccando su "Conferma dei requisiti per attività di mediatore, agente e rappresentante di commercio, ecc." e allegando il Modello di verifica dinamica requisiti (trasmesso in allegato), firmato digitalmente, con codice documento C47-Modello verifica dinamica requisiti. - Compilare anche il riquadro "XX/Note" con l'indicazione che "trattasi di pratica presentata ai fini della revisione dinamica dei requisiti – agenti/rappresentanti". - Istruzioni per coloro che utilizzano starweb: Comunicazione Unica Impresa - Variazione – Variazione dati impresa - Conferma dei requisiti per attività di mediatore, agente e rappresentante di commercio, ecc. - Allegare "Modello di verifica dinamica requisiti" (trasmesso in allegato) – Compilazione riquadro note. Si ricorda che, nell'eventualità in cui gli adempimenti sopra descritti non vengano espletati nei termini indicati, la Camera di commercio dovrà provvedere, ai sensi dell'art. 6 comma 2 del Decreto M.I.S.E. del 26.10.2011, ad avviare il procedimento di inibizione alla continuazione dell'attività. PER INFORMAZIONI E PROCEDURE DI TRASMISSIONE DATI ALLA C.C.I.A.A. RIVOLGERSI ALLE ASCOM-CONFCOMMERCIO TERRITORIALI PRESENTI IN PROVINCIA DI CUNEO


Enasarco: prorogata la polizza per infortuni e malattia

Segnaliamo che anche quest’anno è stata rinnovata la polizza per infortuni e malattia messa a disposizione dalla Fondazione Enasarco in favore dei propri agenti e pensionati, stipulata con RBM Assicurazione Salute. La polizza per malattie o infortuni sarà valida fino al prossimo 31/10/2019. Come lo scorso anno, la copertura prevede le garanzie “A” e “B”, la formula indennitaria – ovvero il risarcimento del danno in base a indennità predeterminate – e la possibilità di estendere a pagamento le prestazioni al coniuge e ai figli (purchè fiscalmente a carico). Ricordiamo che gli Agenti che alla data dell’evento superino i 75 anni di età non hanno diritto alle garanzie, ma potranno richiedere un contributo straordinario per spese dovute a infortunio, ricovero o spese mediche non coperte dalla polizza (Contributo sanitario per agenti Over 75). Per conoscere tutti i dettagli, i requisiti richiesti e le tipologie, la Segreteria Fnaarc presso gli Uffici Ascom Bra (via E. Milano 8) sono a disposizione. Tel. 0172 413030 http://www.enasarco.it/Guida/polizza_infortuni_malattia