Editoriale del Presidente Arcangelo Galante

Egregi Colleghi, In questo momento importante per la nostra categoria dove i cambiamenti, di questi ultimi anni, hanno contribuito a modificare la filiera distributiva con nuove sfide alla capacità professionale. Molti di noi hanno saputo interpretare l’evoluzione del mercato attraverso la continua formazione mantenendo e rilanciando la centralità del proprio ruolo. E’ innegabile che gran parte dei clienti preferisca ancora trattare i propri affari con dei professionisti capaci di cogliere le reali esigenze di chi acquista prodotti per poi immetterli su un mercato sempre più esigente e concorrenziale. L’evoluzione ha portato a nuove forme di vendita, l’esempio è e.commerce che in determinati settori ha avuto una certa preponderanza rispetto agli acquisti nei negozi tradizionali, ma questo sistema non deve essere visto come nemico ma in numerosi casi come opportunità. La professione di Agente e Rappresentante di Commercio ha bisogno di giovani, donne ed uomini, capaci di affrontare un mercato che ha sempre più bisogno non solo di raccoglitori di ordini ma di tecnici preparati sulle tecniche di vendita e sui dati tecnici dei prodotti venduti. Un venditore capace deve saper cogliere le motivazioni che spingono un cliente ad acquistare, deve saper consigliare come venderlo e a che prezzo venderlo . Per questo deve prendere decisioni immediate e soprattutto conoscere il mercato. Oggi più che mai è importante “Fare Squadra”, quest’espressione ormai si è trasferita dall’ambito sportivo a tutti quei settori economici e sociali sottoposti a sollecitazioni, interne o esterne ed a fronteggiare profondi squilibri economici e riportare a quei valori che oggi sembrano perduti. Cerchiamo di essere meno individualisti, i miei problemi professionali sono i problemi di tutti, Fnaarc di cui sono presidente provinciale è l’organizzazione di categoria degli agenti e rappresentanti di commercio più rappresentativa che fornisce tutela sindacale, tutela legale, formazione, credito, consulenza amministrativa e recentemente consulenza di offerta e ricerca di lavoro attraverso la partnership con Randstad, la prima agenzia per il lavoro al mondo. Nell’augurare a tutta la categoria un Sereno Natale ed un Proficuo 2019, confido di poterVi incontrare per raccogliere i Vostri consigli sul tema del prossimo rinnovo degli Accordi Economici Collettivi. Noi con Voi per una FNAARC sempre più rappresentativa Arcangelo Galante


CONTRIBUTO DI 1.000 EURO PER ACQUISTO AUTO

Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Enasarco approva il provvedimento fortemente voluto da FNAARC Contributo di 1.000 euro all’agente di commercio per acquistare un’auto nuova meno inquinante Alberto Petranzan, presidente Fnaarc: “Un’opportunità importante. Concreto segnale di attenzione alla categoria” L’agente di commercio avrà da Enasarco, per l’anno in corso, un contributo di 1.000 euro per comprare un’auto nuova più ecologica. Accogliendo la richiesta presentata da FNAARC, la Federazione degli agenti e rappresentanti di commercio aderente a Confcommercio, il Consiglio di amministrazione della Fondazione Enasarco ha infatti destinato 1 milione di euro per favorire il ricambio dell’autoveicolo, mezzo essenziale nell’attività di lavoro degli agenti e rappresentanti di commercio. Risorse che serviranno all’acquisto di autoveicoli meno inquinanti. Soddisfazione di Alberto Petranzan, presidente FNAARC, che ha fortemente voluto quest’incentivo approvato da Enasarco: “L’acquisto del veicolo è tra i più significativi investimenti che la maggioranza degli agenti compie per svolgere la propria attività. Un contributo di 1.000 euro per ciascun agente – è la prima volta che Enasarco dà un sostegno di questo tipo - è un’opportunità importante anche per poter dare un concreto segnale di attenzione alla categoria favorendo il passaggio a veicoli meno inquinanti in linea con scelte ambientali sempre più sostenibili”. Mediamente, in un anno, gli agenti di commercio percorrono circa 50.000 km, ma c’è chi arriva anche ad 80/100.000 km.